Comune di Palosco
Comune di Palosco Comune di Palosco Comune di Palosco Comune di Palosco Comune di Palosco Comune di Palosco
Ignora collegamenti di navigazioneHome > News-Primopiano

Covid-19 - COSA FARE SE RIENTRI DA CROAZIA, MALTA, GRECIA E SPAGNA.

COSA FARE SE RIENTRI DA CROAZIA, MALTA, GRECIA E SPAGNA

1)    COMUNICARE ALL'ATS - chi risiede o soggiorna in provincia di Bergamo deve comunicare il rientro in Italia compilando il modello scaricabile dal sito 
www.ats-bg.it (sezione #Coronavirus) e inviandolo  via mail al Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria all'indirizzo direzione.dips@ats-bg.it

2)    EFFETTUARE IL TAMPONE - il tampone è gratuito rivolgendosi alle seguenti strutture (portare con sé copia del modulo precedentemente compilato e già inviato ad ATS):


- ASST PAPA GIOVANNI XXIII - prenotazione telefonica 035.267.6161 attivo da lunedì a sabato dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 (tutte le info su www.asst-pg23.it)


- ASST BERGAMO EST - prenotazione telefonica 035.306.3990 oppure 035.3063857 attivi da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e poi dalle 13.30 alle 16.00 (tutte le info su www.asst-bergamoest.it)


- ASST BERGAMO OVEST - prenotare sul sito https://prenota.zerocoda.it o dalla relativa app alla voce "Prelievi utenti di rientro da Croazia, Malta, Spagna, Grecia). (tutte le info su www.asst-bgovest.it)


- HUMANITAS GAVAZZENI nei presidi di Bergamo, Trezzo sull’Adda, Almè - le modalità di prenotazione tampone possono avvenire accedendo al sito www.gavazzeni.it sezione SERVIZI ON LINE (https://www.gavazzeni.it/info-utili/servizi-online-per-nuove-modalita-di-prenotazione/)

(E' stato eliminato il fattore della competenza territoriale - I cittadini che rientrano da questi Paesi possono rivolgersi alle strutture sopra elencate per l'esecuzione dei tamponi, indipendentemente dalla loro residenza.)

In attesa del tampone nessun isolamento fiduciario ma l'adozione rigorosa delle misure igienico sanitarie misure previste già dal Dpcm del 7 agosto 2020 con particolare riguardo all’uso delle mascherine anche all’aperto e con i conviventi, al distanziamento e alla limitazione degli spostamenti e dei contatti.